La mostra Orlando furioso 500 anni è prorogata al 29 gennaio 2017

Consigli di lettura

Esplorare, oltre all'opera di artisti e movimenti celebri, anche aree e protagonisti della storia dell'arte meno noti è da sempre uno degli obiettivi delle mostre di Palazzo dei Diamanti.

In quest'ottica, presentiamo, in collaborazione con le librerie.coop un approfondimento interdisciplinare dei temi oggetto delle nostre esposizioni.

I librai di librerie.coop, progetto nato per promuovere la cultura attraverso la lettura e contribuire alla crescita culturale della comunità sociale, vi propongono alcuni suggerimenti di lettura ispirati alla mostra Orlando furioso 500 anni. Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi. I consigli saranno aggiornati periodicamente.

www.librerie.coop.it 

 

Orlando Furioso
di Ludovico Ariosto (Rizzoli, 2016) € 22

Poema cavalleresco di travolgente intensità narrativa e inimitabile equilibrio formale, l'Orlando furioso ha attraversato ogni epoca e stagione letteraria senza smettere di incantare i propri lettori. Ideale prosecuzione dell'Orlando innamorato, il Furioso porta ai massimi sviluppi la ricca sostanza umana e artistica dell'opera boiardesca: il conflitto tra le forze cristiane e quelle musulmane, l'amore non corrisposto del paladino Orlando per la principessa Angelica, la travagliata unione dinastica tra Ruggiero e Bradamante. Ma nel poema dell'Ariosto gli ideali della società cortese si separano definitivamente dalla realtà, segnata da quell'irrazionale intrico delle passioni che sarà raffigurato nella forsennata giostra dei cavalieri. Una tensione drammatica dietro cui si cela l'amara consapevolezza della crisi dei valori su cui si fondava l'utopia della civiltà umanistica. In questa insuperata edizione a cura di Emilio Bigi, il lettore viene accompagnato attraverso un commento esemplare alla comprensione dell'opera, illuminata nel prezioso intreccio dei rimandi intertestuali e nella dinamica del processo compositivo attraverso le tre edizioni del poema.
 
Orlando furioso
di Ludovico Ariosto Raccontato da Italo Calvino (Mondadori, 2016) € 14

"Il Furioso è un universo in cui si può viaggiare in lungo e in largo, entrare, uscire, perdercisi. Ariosto sembra un poeta limpido, ilare e senza problemi, eppure resta misterioso: nella sua ostinata maestria a costruire ottave su ottave sembra occupato soprattutto a nascondere se stesso. Egli è certo lontano dalla tragica profondità che avrà Cervantes quando, nel Don Chisciotte, compirà la dissoluzione della letteratura cavalleresca. Ma tra i pochi libri che si salvano, quando il curato e il barbiere dànno alle fiamme la biblioteca che ha condotto alla follia l'hidalgo della Mancia, c'è il Furioso..." (Italo Calvino).
 
Ariosto
di Benedetto Croce (Adelphi, 1991) € 8

Ariosto, si è detto per secoli, è poeta incantevole, seducente, invincibile. Ma perché i suoi versi agiscono in questo modo? Qual è il loro segreto? Perché continuano a incantarci? Croce si pose tali interrogativi e riuscì a rispondervi con questo saggio, che rimane fra le sue opere in assoluto più felici e quasi come dimostrazione in atto di che cosa possa voler dire la sua celebre distinzione fra poesia e non poesia. In Ariosto, Croce isola «l’armonia» come centro occulto dell’Orlando furioso, ma soprattutto ci fa vedere, attraverso molteplici esempi, che cosa di fatto sia, come si articoli, come si difenda questa armonia. Rare volte la teoria e la pratica
 
Ariosto: i metodi e i mondi possibili
di Alberto Casadei (Marsilio, 2016) € 20

Questo volume esamina l’Orlando furioso da molteplici punti di vista. Impiegando in modo originale il concetto di “mondo possibile”, Casadei punta a ricomporre la frattura fra gli aspetti formali armonici e i contenuti disarmonici, che costituisce un problema centrale della critica ariostesca. Vengono perciò rianalizzati alcuni fondamenti di poetica, molti snodi del classicismo rinascimentale e numerosi episodi delle tre redazioni del poema.
 
Il Rinascimento in Italia
di Volker Reinhardt (Il Mulino, 2004) € 13

Storia e caratteri dell'epoca d'oro della storia italiana. Dopo aver tratteggiato la fortuna storiografica del Rinascimento, il volume descrive l'evoluzione generale della situazione politica, la tipologia degli stati che si svilupparono nella penisola, la formazione della società di corte e l'emergere di un diffuso mecenatismo artistico utilizzato dalle classi dirigenti quale propaganda e rafforzamento della propria immagine.
 
La cultura del Rinascimento
di Eugenio Garin (Il Saggiatore, 2012) € 11

Il termine "Rinascimento" ha un'origine relativamente recente: si è affermato intorno alla metà dell'Ottocento per opera di storici francesi e tedeschi che hanno identificato in un periodo della storia europea, e in particolare italiana, una rinascita culturale e politica, contrapposta ai "secoli bui" del Medioevo. Ma, come ci illustra il grande storico Eugenio Garin, questa interpretazione è stata per molto tempo fuorviante: il Rinascimento è stato essenzialmente un'enorme rivoluzione culturale, nata in un contesto di crisi. In quest'opera Garin prende in esame i principali elementi culturali che caratterizzano il Rinascimento: dalla riscoperta dei classici latini e greci allo sviluppo delle scienze, dalla filosofia alla politica.
 
I pittori italiani del Rinascimento
di Bernard Berenson (Rizzoli, 2009) € 12

In questo volume Berenson passa in rassegna le grandi scuole e i massimi maestri della pittura italiana del Rinascimento. Scrisse Benedetto Croce: "Nel rileggere il libro su "I pittori italiani del Rinascimento", mi pareva di leggere quasi una continuazione della "Storia della letteratura italiana" del De Sanctis, col suo insistere sul carattere poetico proprio dei poeti, e qui di ciascun pittore. E vorrei osservare che le idee del Berenson hanno bisogno di abbandonare le angustie nelle quali sinora si sono rinserrate, ed essere accolte nei grandi saloni della filosofia, dove troveranno sede degna e possibilità di svolgimenti adeguati".
 
Gemelli. La saga di Niccolò
di Dorothy Dunnett (Tea, 2010) € 13

È il 1477, quando Nicholas de Fleury, salvati matrimonio e affari, decide di tornare in Scozia, la terra di colui che crede essere suo padre. Una volta a destinazione, incontra nuovamente la moglie Gelis, il figlio Jodi e molti altri personaggi con ebbero un ruolo fondamentale nel suo passato: re James III, i membri della famiglia St Pol, la matrona scozzese Bell di Cuthilgurdy. La possibilità di una riconciliazione degenera, però, in un'aspra lotta di potere con la famiglia reale scozzese, che finisce per coinvolgere anche i mercanti di Edimburgo, i nobili, il clero, gli inglesi, i francesi e i borgognoni. Districandosi fra i grandi eventi del suo tempo e cercando di volgerli a suo favore, Nicholas non solo riuscirà finalmente a scoprire il mistero sulle sue origini, ma si troverà anche di fronte alla possibilità di costruire in Scozia un futuro per sé e per la sua famiglia. Con Gemelli si chiude magistralmente la «Saga di Niccolò», il ciclo di otto romanzi che ha decretato il successo della «signora» del romanzo storico.
 
Rinascimento privato
di Maria Bellonci (Mondadori, 2016) € 14.50

In queste pagine si racconta la vicenda di Isabella d'Este, divenuta marchesa di Mantova dopo il matrimonio con Francesco Gonzaga; non di una semplice per quanto raffinata biografia si tratta, però, quanto di un vero e proprio romanzo: sia per la presenza di alcuni personaggi totalmente inventati - come Robert de la Pole, corrispondente del re d'inghilterra e innamorato platonico di Isabella -, sia soprattutto per la qualità della scrittura, che sembra avvolgere in una sorta di abbagliante pulviscolo ogni figura e ogni fatto storico. Protagonista assoluta è lei, Isabella, che ormai alla soglia dei sessant'anni rievoca la propria vita da quando, sposa sedicenne, giunse a Mantova e in un periodo tra i più tumultuosi e fulgidi della nostra storia, a cavallo tra Quattro e Cinquecento, resse le fila del piccolo stato costruendo attorno a sé una corte di ineguagliato splendore.
 
Il tormento e l’estasi
di Irving Stone (Corbaccio, 2011) € 22

Biografia romanzata di Michelangelo. La storia della sua vita tormentata e burrascosa, segnata da sofferenze e umiliazioni, ma anche da trionfi, del suo amore per Vittoria Colonna, del tormento per la creazione artistica. Affresco della Firenze dei Medici e della Roma di Giulio II.
 
 

 

 

20
 
15
 
15
 
15
 
10
 
10
 
1
 
0
 
0
 
0
 
 
PALAZZO DEI DIAMANTI
Corso Ercole I d’Este 21, 44121 Ferrara
tel +39 0532 244949

login